Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

Dal 1995 l’azienda si è strutturata per eseguire le attività di coibentazioni termiche ed acustiche di impianti industriali.

Per tali attività è presente con unità operative nello Stabilimento ILVA di Taranto e nella Raffineria API di Falconara Marittima (AN).

Il pacchetto coibente a caldo (70 ÷ 700 °C) è generalmente costituito da:

  • preformati in lana di roccia o lanavetro;
  • materassini in lana di roccia o biosolubile trapuntati su reti metalliche;
  • fibre ceramiche ecologiche per alte temperature;
  • pannelli semirigidi trattati con termoindurenti.

I materiali isolanti impiegati per confezionare pacchetti coibenti a freddo sono:

  • polietilene a cellule chiuse;
  • vetro cellulare tipo foam glass;
  • poliuretano in preformati;
  • polistirolo in preformati.

Per l’insonorizzazione sono applicati in contemporanea lamine di piombo intervallate da materassini di lana di roccia.

La finitura esterna è costituita da lamiere grecate o lamierino di alluminio, spessori vari, bordato e calandrato a regola d’arte e fissato con viti autofilettanti.

Le attrezzature d’officina e di cantiere di cui l’azienda è dotata sono:

  • linea di taglio a controllo numerico;
  • linea di taglio segmenti e pezzi speciali a controllo numerico;
  • graffatura semi-automatica;
  • cesoia circolare semi-automatica;
  • punzonatrice semi-automatica;
  • bordatrici elettriche;
  • calandre elettriche;
  • piegatrici manuali;
  • trancia a leva manuale.

 

Anche per il settore impiantistico, e per le coibentazioni in particolare, le attività sono eseguite su specifiche prescrizioni tecniche fornite dai committenti; l’ulteriore apporto  fornito da TSM è dato dalla consulenza specializzata relativa alle diverse modalità di esecuzione in opera, derivante da un’esperienza maturata in più di quindici anni di presenza nel settore.